Appuntamenti

“BENEDETTO XVI – ULTIME CONVERSAZIONI”

ultimeconversazionipresentazione del libro “BENEDETTO XVI – ULTIME CONVERSAZIONI”

a cura di P. Seewald

incontro con
UBALDO CASOTTO
Venerdì 14 ottobre 2016 • ore 21
Auditorium «Le radici», via V. Emanuele, Renate (MB)

“I veri problemi della Chiesa non consistono nel calo dei fedeli e delle vocazioni, ma nel calo della fede. È lo spegnersi della coscienza cristiana la causa della crisi, la tiepidezza nella preghiera e nella pratica, il trascurare la missione evangelizzatrice. La priorità assoluta è annunciare ciò che si può sapere e credere con certezza in Cristo„

-→ Volantino

 

Facebooktwittergoogle_plus

VISITA GUIDATA A TIRANO – rinviata

tiranoVisita guidata a Tirano • RINVIATA

Saremo accompagnati dall’architetto Dario Benetti e dal professor Garbellini

• ore 6.45: Ritrovo presso piazza della chiesa a Renate
• 7: Partenza con auto proprie per Tirano
• 9.30:  S. Messa nel santuario della Madonna di Tirano; Visita al santuario; Visita guidata al santuario e alla chiesa romanica di Santa Perpetua (se ci fosse tempo, visita alle mura sforzesche di Tirano e alla Porta Poschiavina)
• 13: Pranzo in località Roncaiola, con vista panoramica su Tirano – Menù: € 25
• Rientro in serata

 

-→ Volantino

 

Facebooktwittergoogle_plus

“VIVE COME L’ERBA…”

vivecomelerbaStorie di donne nel totalitarismo

presentazione del libro
partecipano:
MARINA CORRADI (Giornalista)
ANGELO BONAGURO (Fondazione Russia Cristiana, coautore)

Lunedì 7 marzo 2016 • ore 21
Auditorium «Le radici», via V. Emanuele, Renate (MB)

Questo libro raccoglie otto storie di donne vissute in anni e contesti diversi nel periodo dei regimi totalitari di tipo sovietico. A unirle è un senso profondo dell’umano, che ha ridestato in loro e intorno a loro il gusto della bellezza, dell’amicizia, il desiderio di vivere una vita autentica che non censuri la pietà, il dolore, il dovere, la responsabilità. Le donne di cui si parla nel libro hanno storie molto diverse: dalla moglie del grande scrittore sovietico ufficiale alla rivoluzionaria più o meno pentita, dalla traduttrice di testi di Chesterton e di Lewis per interesse personale che poi vengono diffusi nell’editoria clandestina, alla bizantinologa che dalla Leningrado assediata finisce esiliata nella provincia russa dove spiega l’arte ai teppistelli locali, alla professoressa di storia dell’arte che fa lezione nelle latrine del carcere…

-→ Volantino

 

Facebooktwittergoogle_plus