Articoli recenti

…È già passata una settimana: domenica scorsa come oggi, più o meno a quest’ora terminavamo la visita “super guidata” alla mostra di Chagall…. Uno di quei momenti di cui sappiamo conserveremo gioia e nostalgia come per tutti quegli istanti di vera vita che immeritatamente ci sono regalati.
Volevamo esprimere il nostro piccolo grazie a Pierluca per averci fatti partecipi non di un’idea su Chagall ma di un incontro con lui e nel contempo con se stesso e a tutti voi per aver voluto condividere con noi quell’esperienza.
Grazie
D., A., M.

Facebooktwittergoogle_plus

Un uomo che visse all’altezza dell’Ideale: Péguy

Appunti da una lezione → Tempi.it

Breve resoconto d’un frammento di lezione.
Si legge il canto XXVII del Purgatorio: il sole tramonta, perciò Dante e le sue due guide, Virgilio e Stazio, si sdraiano perché di notte lì non si può camminare. Il poeta paragona la scena al riposo del mandriano e delle sue bestie: gli antichi saggi sono i pastori e lui è, più modestamente, la pecora. E che fanno le pecore? Se ne stanno ruminando manse e, sì ruminando, si addormentano.
Qui bisogna spiegare che la ruminatio, masticare e rimasticare lo stesso cibo, è parola che i Padri della Chiesa usavano per descrivere il metodo di appropriazione della Scrittura.
Un esempio moderno di istigazione alla ruminatio? Charles Péguy (gennaio 1973 – settembre 1914)…

Facebooktwittergoogle_plus